A tavola con Babette è una nuova rubrica di cucina che andrà ad arricchire i contenuti di Charme and More.

Babette ci svelerà delle ricette speciali che saranno degli spunti di riflessione sulla relazione che l’essere umano ha con il cibo e sul legame fra cibo e emozioni e sulle affinità con la vita di ciascuno di noi, con il nostro modo di essere, di rapportarci con noi stessi e con le nostre realtà.

cucina-babette

Babette (alias chef Gabriella Pecchia) arricchirà le pagine del blog con alcune delle sue ricette “speciali”.

Chi è Babette?

Per chi ancora non la conoscesse ecco la biografia di Gabriella Pecchia.

Dopo una formazione scolastica ad indirizzo umanistico e psicopedagogico la passione per il cibo mi ha portato ad inoltrarmi nel mondo della cucina prima in maniera amatoriale e in un secondo tempo anche professionale come insegnante di cucina e consulente per la ristorazione. Per molti anni ho gestito una mia scuola di cucina, insegnato in molte località d’Italia ed organizzato molti eventi nell’ambito culinario / culturale.

Mi sono formata professionalmente in diversi ambiti sia in Italia che  in Francia.

Cucinare per me é sempre stata una “magia” in grado di trasformare non solo dei semplici ingredienti in gustose pietanze ma anche un modo per aprire il mio cuore trasmettendo amore a me stessa e agli altri . Ho sempre considerato la cucina, con i suoi sapori, rumori e profumi, il luogo ideale dove trovare calore, conforto e rifugio specie nei momenti difficili della mia esistenza, dove i miei ricordi  riaffiorano dolcemente  per  lenire come un balsamo le nostalgie del passato.

Spinta dalla mia innata curiosità ho iniziato a pormi in osservazione prima di tutto di me stessa e poi delle persone con le quali, per diversi motivi, mi relazionavo nei vari contesti personali e professionali, scoprendo quanto le modalità di comportamento alimentare fossero portatrici di messaggi per tutti noi fino ad essere importanti mezzi che ci possono aiutare a conoscere meglio noi stessi. Nel tempo, man mano che approfondivo le mie conoscenze, non solo tecniche, ma anche culturali, storiche, sociali, psicologiche e spirituali intorno all’alimentazione e al cucinare, ho iniziato a capire quanto fosse interessante la relazione che l’essere umano ha con il cibo e quante analogie ci fossero con la vita di ciascuno di noi, con il nostro modo di essere e di rapportarci con le nostre realtà.

Il cibo, entrando dentro di noi fisicamente, diventa così un veicolo prezioso che ci permette di guardare oltre a ciò che appare e far emergere dalla coltre di illusioni mentali quello che spesso non vogliamo scoprire ma che invece ci può consentire, nel momento in cui noi decidiamo di farlo , persino di risolvere quei conflitti interiori che non ci consentono di vivere come meriteremmo. Il mio intento é quello di divulgare il frutto del mio lavoro attraverso un percorso che possa aiutare le persone a conseguire il benessere interiore e fisico approfondendo la conoscenza del proprio rapporto con il cibo sperando di poter dare un piccolo contributo a tutti coloro che come me scelgono di decidere di trasformare la propria vita in un bellissimo viaggio dentro se stessi.

Da qualche anno vivo in Südtirol/Alto Adige dove, sull’Altopiano del Ritten/Renon (BZ), immersa nella splendida ed incantevole natura del luogo, continuo le mie ricerche, tengo seminari e conferenze sul tema dell’alimentazione legate alla crescita interiore.

Pubblicazioni

 

Che altro dire..… chef aspettiamo con ansia le tue ricette e riflessioni.

 

Inoltre vi consiglio di leggere...

5 comments

Rispondi

Sei fantastica Roberta! Sempre nuove idee….
Splendido seguirti.❤️

 
Rispondi

Grazie di cuore Mariavittoria. Buona domenica. Lieta che tu segua il mio blog.

 
Rispondi

Grazie mille, a presto con una nuova ricetta e nuovi spunti di riflessione da parte di Babette.

 
Rispondi

Che bella idea! Sei sempre innovativa! Il pranzo di Babette ho letto il romanzo e visto anche il film. Bella questa nuova pagina

 
Rispondi

Grazie mille, Babette ci svelerà tanti segreti di cucina e non solo….

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. Required fields are marked *