” L’autunno è una seconda primavera, quando ogni foglia è un fiore “ così scriveva il filosofo Albert Camus a proposito dell’autunno, una stagione che in Alto Adige ~ Südtirol regala panorami unici, colorati dall’incredibile e affascinante gradazione delle foglie che si tingono di rosso, giallo dorato e arancione.

L’aria fresca e frizzante, il cielo terso e i colori caldi dei boschi sono un invito ad immergersi  nella natura altoatesina che è uno spettacolo vivente.

Dagli inizi di settembre fino a novembre l’Alto Adige ~ Südtirol  offre la possibilità di fare passeggiate tra foliage scenografici, eventi della tradizione ed esperienze per vivere la magia dell’autunno in piena sicurezza.

Charme and More ha selezionate sei suggestive escursioni per ammirare il foliage e tutti i colori della natura.

La passeggiata Tappeiner, a Merano e dintorni, è adatta a tutta la famiglia, passa sopra la città e si snoda per 4 km dalla Passeggiata Gilf fino a Quarazze, seguendo il profilo di Monte Benedetto. Qui la vegetazione esplode in una moltitudine di colori: le querce, gli alberi di eucalipto, i pini marittimi e i loti offrono una visuale davvero unica.

Passeggiata Tappeiner a Merano Ph Azienda di Soggiorno di Merano/Alex Filz
Passeggiata Tappeiner a Merano
Ph Azienda di Soggiorno di Merano/Alex Filz
Merano in autunno Ph Azienda di soggionro di Merano/Alex Filz
Merano in autunno
Ph Azienda di soggionro di Merano/Alex Filz

Anche la Val Venosta incanta in questa stagione. Tra i percorsi consigliati, le escursioni sul Monte Sole a Silandro e Lasa offrono la possibilità di immergersi tra la ricca vegetazione che cresce su questi pendii. Un foliage incredibile lo si può ammirare percorrendo il sentiero la Testa di Tanas. Di difficoltà media e lungo circa 14 km, il percorso vale tutte le sue ore di camminata: dopo boschi e pascoli, si raggiunge il punto panoramico Köpfelplatte da dove si ammirano frutteti, orti e le cime maestose del Gruppo dell’Ortles.

Nella Valle Isarco l’autunno ha il sapore delle castagne e l’aspetto di una tavolozza di colori dalle tonalità calde. Proprio in questa zona, grazie al clima mite, è possibile avventurarsi in lunghe passeggiate e ammirare da vicino lo spettacolo della natura. L’escursione circolare all’Alpe di Villandro è l’ideale per godere del foliage dall’alto: lungo circa 14 km, il sentiero conduce fino alla malga di Villandro e lungo il percorso permette di fare sosta al Lago alpino “Schwarzsee” e alla palude “Rinderplatz”, tra le più grandi aree paludose di tutto l’Alto Adige ~ Südtirol.

Il variopinto autunno è la stagione ideale per rilassanti passeggiate con temperature miti; per esempio lungo il Sentiero delle castagne del Renon con vista sul Catinaccio. Ph IDM Alto Adige/Alex Filz
Il variopinto autunno è la stagione ideale per rilassanti passeggiate con temperature miti; per esempio lungo il Sentiero delle castagne del Renon con vista sul Catinaccio.
Ph IDM Alto Adige/Alex Filz

Sulle tracce delle castagne, è possibile invece percorrere l’itinerario che dall’Abbazia di Novacella arriva fino all’altipiano del Renon e poi, ancora, fino a Castel Roncolo, sopra Bolzano. Il Sentiero del Castagno (Keschtnweg) è perfetto per scoprire i castagneti che caratterizzano i pendii della Valle Isarco e per godere della ricca vegetazione. Percorrendo questo itinerario è possibile fermarsi nelle osterie contadine e degustare nelle Stuben piatti tipici regionali  tra i quali proprio le castagne accompagnate dal vino novello, rinnovando la deliziosa tradizione del “Törggelen“.

Ph IDM Alto Adige/trickytine
Ph IDM Alto Adige/trickytine

Anche in Alta Badia il foliage sa essere meraviglioso. Per ammirarne la magia basta scegliere il sentiero didattico dei larici, immerso tra boschi di larici e distese di prati.

Il percorso naturalistico, all’interno del Parco Naturale Fanes-Senes-Braies, si estende tra le località Rü e Rudiferia ed è adattato anche alle famiglie. Lungo i suoi circa 5 km, si ammira la perfetta armonia tra natura e opere create dall’uomo, come ad esempio il mulino ad acqua presso il maso Rudiferia.

tru-di-lersc-il-sentiero-dei-larici
Tru di lersc – il sentiero dei larici Ph via

Non ti resta che indossare un paio di scarpe comode e scegliere uno dei tanti itinerari che l’Alto Adige offre per vivere l’autunno, così magico e suggestivo.

#quellocheamo

Ti è piaciuto questo post?

Condividilo sui tuoi canali social usando uno dei tasti qui sotto e seguimi su Instagram, Facebook e Pinterest.

𝐿𝑒𝓉’𝓈 𝓀𝑒𝑒𝓅 𝒾𝓃 𝓉𝑜𝓊𝒸𝒽!

Immagine in evidenza: Tesimo vicino a Merano in autunno
Ph via IDM Alto Adige Frieder Blickle
Informazioni via Alto Adige da vivere.
 

Inoltre vi consiglio di leggere...

2 comments

Rispondi

Grazie per questi bellissimi suggerimenti Roberta! Pensa che non ne abbiamo fatto ancora nemmeno uno, ma quest’autunno recuperiamo di sicuro. Abbiamo in programma l’Alpe di Villadro. Un caro saluto!

 
Rispondi

Grazie a te per la visita al mio blog e spero che riusciate a fare qualche escursione.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. Required fields are marked *