Quella dei krapfen di Merano è la ricetta di oggi inserita nella rubrica “Ricette dell’Alto Adige ~ Südtirol”.

I krapfen tipici della zona di Merano e dintorni sono un dolce molto apprezzato nella zona della Val d’Ultimo. Si tratta di una ricetta non troppo difficile da preparare. Inoltre, gli ingredienti usati sono semplici e reperibili facilmente ovunque. Per avere una scelta più ampia di condimenti da abbinare ai krapfen e farseli consegnare direttamente a casa propria si può effettuare un ordine presso un supermercato online come quello di Easycoop.

Adesso è arrivato il momento di scoprire gli ingredienti e la preparazione di questo delizioso dolce alto atesino.

C05A8D8E-2E8D-44B9-86F6-3D3C48BEB91C

Gli ingredienti dei krapfen di Merano

Per il ripieno:

– Acqua (250 millilitri)

– Semi di papavero macinati (450 grammi)

– Zucchero (350 grammi)

– Burro (80 grammi)

– Noce moscata (un pizzico)

– Cannella (un cucchiaio)

Per l’impasto:

– Farina di segale (mezzo chilo)

– Farina di frumento (mezzo chilo)

– Burro sciolto (50 grammi)

– Olio (200 millilitri)

– Olio di arachidi per la frittura

– Acqua tiepida (500 millilitri)

– Tuorlo (uno)

– Uova (uno)

– Sale (un pizzico)

Come preparare i krapfen di Merano?

Per prima cosa bisogna preparare l’impasto all’interno di una ciotola. Qui bisogna mettere la farina, insieme all’olio e all’acqua. Bisogna anche aggiungere il tuorlo dell’uovo, l’uovo intero, lo zucchero e il sale. A questo punto bisogna procedere con la fase di impasto: è buona norma ottenere come risultato finale una pasta non dura e abbastanza liscia e omogenea. Bisogna anche coprire la ciotola con la pellicola trasparente, per consentire all’impasto di riposare nel modo corretto.

Adesso pensiamo al ripieno dei krapfen. Come si prepara? In primo luogo si deve prendere una ciotolina e mettere al suo interno la noce moscata, i semi di papavero, il burro e infine la cannella. Va aggiunta anche una mistura di acqua e zucchero, che andrà prima fatta bollire. Ora si deve prendere la pasta e tirarla, così da ottenere una sfoglia non troppo spessa. Una volta distesa la sfoglia, arriva il momento di versare al suo interno il ripieno: fatto questo, la sfoglia va chiusa a mo’ di calzone. Il passo successivo è il ritaglio dei krapfen: è possibile procedere utilizzando una classica rotella da cucina.

Infine, arriva il momento della cottura: friggere i krapfen in padella con l’olio di arachidi.


Una volta asciugati su carta assorbente da cucina, mangiare così come sono con sopra dello zucchero a velo oppure conditi con miele, marmellata, creme varie, frutta e tutto quello che più vi piace. È arrivato finalmente il momento di gustare quest’ottima ricetta meranese!

 

Inoltre vi consiglio di leggere...

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. Required fields are marked *