Le cure e le attenzioni per la pelle non sono mai abbastanza. Sole, vento, freddo, umidità, smog sono solo alcuni dei tanti nemici della sua salute. Nemici a cui rispondere, volta per volta, con una difesa adeguata. Ecco perché alcuni trattamenti sono diversi secondo le stagioni. Lo skincare in autunno e in inverno non può essere uguale a quello estivo perché deve far fronte a climi differenti e ad esigenze diverse. Infatti, difendere la pelle dal freddo non è la stessa cosa che proteggerla dal sole. Le basse temperature la asciugano e la spaccano, soprattutto se la si sottopone a sbalzi continui. Vediamo allora cosa bisogna fare in autunno.

La prima accortezza è evitare di usare acqua troppo calda, che porta via i grassi cutanei che la difendono dal freddo. Poi non bisogna lesinare né gli oli per il viso né le creme rigeneranti, dopo aver fatto ovviamente una accurata esfoliazione della pelle. La pulizia è indispensabile prima di qualsiasi trattamento. Non è necessario agire in profondità, basta uno scrub leggero, e dopo bisogna sciacquare e asciugare tamponando. Solo dopo averla rigenerata, devi nutrirla adeguatamente per prepararla ai primi freddi.

skin care autunnale 2

La pelle in questo periodo dev’essere, infatti, idratata più del dovuto perché occorre reintegrarvi i liquidi persi con il caldo estivo, che può contribuire ad inaridirla. La secchezza cutanea, d’altra parte, può essere dovuta tanto a fattori esogeni che fisiologici. In gergo medico si parla di xerosi che, come spiegato sul sito di Lichtena, va trattata con prodotti specifici privi di tutte quelle sostanze responsabili dell’irritazione della pelle. E non ci si deve limitare alle sole creme, ma bisogna anche stare attenti al tipo di detergente utilizzato e ai trattamenti impiegati nella propria skin care autunnale.

Innanzitutto, i fluidi e i gel estivi vanno sostituiti con pomate più ricche e dal potere idratante. Non è mai il caso di mettere da parte invece la protezione solare, soprattutto se si hanno in programma dei week end all’aria aperta. Bisogna usare i filtri anche se l’esposizione ai raggi è appena sufficiente ad arrossare il viso. Il sole aggredisce la pelle d’estate come d’autunno. Un’altra cosa a cui prestare attenzione è la scadenza dei prodotti utilizzati l’anno precedente, perché l’uso delle creme andate a male mette a rischio il PH naturale.

beauty skin care

E infine anche l’indolenza è nemica della pelle. Questo vuol dire che la pulizia integrale del viso deve essere fatta con costanza sia nei centri specializzati che a casa. Una corretta pulizia fai da te prevede non solo l’applicazione di uno scrub, ma successivamente l’uso di una maschera, di un tonico e infine di una crema idratante. Il tutto sempre rispettando le esigenze della propria cute e prestando attenzione a scegliere prodotti adatti al proprio tipo di pelle.

skin care viso maschera

Ogni stagione ha le sue avversità e la pelle risponde manifestando necessità diverse. Capirle e assecondarle è uno dei segreti fondamentali della bellezza.

 

Inoltre vi consiglio di leggere...

2 comments

Rispondi

Grazie Roberta, non sapevo che usare acqua troppo calda non fosse indicato..povera me, ogni sera mi strucco e poi passo un panno caldo sul viso!! grazie mille bellissimo post!

 
Rispondi

Si Loredana, l’acqua troppo calda secca la pelle o fa comparire rossori cutanei.
Grazie a te, un abbraccio.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. Required fields are marked *