Il pane di Pasqua.

L’Alto Adige-Südtirol è una terra legata a antiche usanze e tradizioni, molto vive e sentite, che durante il periodo pasquale vengono rispettate e celebrate in tutta la regione.

La Pasqua è una festa per grandi e piccini e le tradizioni si rispettano anche a tavola.

Il pane pasquale o “Fochaz” è una specialità da guastare sia dolce che salata, aromatizzata all’anice.

Il pane dolce a forma di coniglio o gallinella viene regalato dal padrino e la madrina di battesimo e cresima ai bambini e alle bambine fino a 14 anni.

La versione salata si gusta a tavola con le uova sode, lo speck e il prosciutto di Pasqua appena cotto con contorno di asparagi, salsa bolzanina e cren (salsa di rafano).

Ecco la ricetta tipica della festa.

pane di pasqua 2

Ingredienti:

400 g di farina
200 ml di latte
40 g di burro
60 g di zucchero
1 cubetto di lievito
2 cucchiaini da tè di sale
2 cucchiai da tavola di anice

Preparazione:

Amalgama tutti gli ingredienti fino a ottenere un impasto liscio e omogeneo, che lascerai riposare per 20 minuti. Dai all’impasto la forma di una pagnotta rotonda, e lascia riposare per altri 10 minuti. A questo punto schiaccia delicatamente il pane per renderlo più piatto, e fai riposare per altri 40-50 minuti. Ora potrai dare libero sfogo alla tua fantasia e disegnare sull’impasto le forme che preferisci: un cuore, una stella, un allegro coniglietto pasquale, o forse il nome del cuoco/della cuoca? Per finire, spennella con l’acqua la superficie della pagnotta e cuoci nel forno preriscaldato.

* Resistenza superiore e inferiore: 200 gradi, 25 minuti
* Forno ventilato: 25 minuti a 180 gradi

Pasqua

Ricetta e immagine in evidenza di VIVOAltoAdige 

FirmaFellinSMALL

 

Inoltre vi consiglio di leggere...

4 comments

Rispondi

non conoscevo questa delizia!
mi è venuta fame!
ti auguro una buona serata

 
Rispondi

Si fa veramente venire l’acquolina in bocca. Buon fine settimana.

 
Rispondi

Il nostro pane di Pasqua, che bello questo post sulle nostre tradizioni Alto Atesine! Buon sabato Roberta!

 
Rispondi

Buona domenica.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. Required fields are marked *