Una tipica tradizione natalizia in Alto Adige -Südtirol  è senza dubbio quella della preparazione dello Zelten: ovvero, un tipico e goloso dolce ricco di frutta secca, candita e spezie.

Si tratta di un pane dolce con origini nella tradizione contadina montana e non esiste “la ricetta canonica”, poiché ogni valle e ogni famiglia ha la sua versione. Si conserva fino a quattro settimane avvolto nella pellicola trasparente e in una scatola di latta, permettendo di farne un regalo molto gradito per parenti e amici.

Ecco la ricetta da  Alto Adige da vivere.

Ingredienti

acqua

20 g di lievito

2 C di zucchero

150 g di farina

100 g di farina di segale

15 g di sale

1 C d’olio

1 c d’anice

1 c di cumino

500 g di fichi secchi, tagliati a dadini o a strisce

250 g d’uvetta

120 g d’uva sultanina

120 g di noci miste (nocciole, noci, arachidi) sminuzzate

120 g di pinoli

50 g di scorza di limone candita

50 g di scorza d’arancia candita

50 ml di vino bianco

3 C di rum

70 g di miele

1/2 c di scorza di limone grattugiata

1/2 c di scorza d’arancia grattugiata

1/2 c di cannella

1 puntina di chiodi di garofano in polvere

1 puntina di pimento

1 puntina di noce moscata

noci, nocciole o mandorle sbucciate e ciliegie candite per decorare

miele oppure sciroppo di zucchero per spennellare

 

Preparazione

Per iniziare mescolare il lievito e lo zucchero con l’acqua calda e far lievitare per 10 minuti. Aggiungere la farina, la farina di segale, il sale, l’olio, l’anice il cumino e lavorare la massa con una impastatrice. Far lievitare a 35 gradi (coperto) per 30 minuti. Marinare per almeno 1 ora nel rum e nel miele i fichi, l’uvetta, l’uva sultanina, le noci, i pinoli, le mandorle, il cedro, la scorza d’arancia candita nel vino bianco, in modo che lo zelten acquisti un buon aroma. Aggiungere la scorza di limone e d’arancia, la cannella, i chiodi di garofano, il pimento e la noce moscata. Mescolare bene con l’impastatrice la pasta di pane con i frutti marinati e le noci. Formare degli zelten rotondi o di forma allungata e decorarli con le noci e le mandorle. Disporli su una teglia e farli riposare per altri 20 minuti. Cuocere nel forno preriscaldato spennellando spesso con il miele o lo zucchero sciroppato fino a quando assumeranno un colore marrone intenso. Far raffreddare e per finire, decorare con ciliegie candite, quindi avvolgerli nella pellicola trasparente.
Temperatura di cottura: 170 gradi, tempo di cottura: circa 40 minuti.

Ph IDM Alto Adige/Alex Filz

Un consiglio speciale:

La frutta secca e candita può essere marinata anche il giorno precedente.
Ph IDM Alto Adige/Marion Lafogler

Ti è piaciuto questo post?

Condividilo sui tuoi canali social usando uno dei tasti qui sotto e seguimi  su Instagram, Facebook e Pinterest.

 

 

 

 

0
 

Inoltre vi consiglio di leggere...

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. Required fields are marked *